Erika Fischer-Lichte - presentazione del volume Estetica del performativo

Giovedì, 9 Aprile, 2015

Estetica del performativo Una teoria del teatro e dell’arte

Erika Fischer-Lichte sviluppa una nuova estetica, all’interno della quale viene teorizzato e messo in primo piano il potere trasformativo dello spettacolo. Nella determinazione del concetto di spettacolo, che è alla base del lavoro, possiedono un ruolo centrale la copresenza corporea di attori e spettatori, l’unicità e la fugacità degli spettacoli, il carattere emergente dei significati e la peculiare esperienza estetica che queste stesse condizioni rendono possibile. Un’esperienza estetica che è in grado dunque di portare a una trasformazione, senza che ciò implichi una specifica modalità di trasformazione. L’estetica del performativo così elaborata apre prospettive assolutamente nuove per la riflessione teorica sull’arte.

Erika Fischer-Lichte insegna Scienza del teatro alla Freie Universität di Berlino, è direttrice del seminario internazionale di ricerca Verflechtungen von Theaterkulturen [Intrecci di culture teatrali] ed è responsabile del seminario internazionale dottorale e post-dottorale InterArt. È membro della Berlin-Brandeburgische Akademie, della Nationale Akademie der Wissenschaften Leopoldina e di altre accademie scientifiche. Fra le sue pubblicazioni recenti: Theaterwissenschaft (Tübingen/Basel, 2012);
Performativität. Eine Einführung (Bielefeld, 2012), Dionysos Resurrected. Performances of Euripides’s “The Bacchae” in a Globalizing World (Oxford, 2013).

Download